L’Istituto Tozzi vince il concorso Playenergy

Si è svolta presso il teatro Florentia di Larderello la premiazione regionale del “Play Energy”, il concorso che Enel promuove nelle scuole d’Italia e del mondo. In Toscana sono state coinvolte 364 scuole: primi premi a istituti di San Gimignano, Chianciano Terme e Pomarance, menzioni speciali a Montevarchi, Scandicci, Firenze e Grosseto.

Questa mattina, presso il Teatro Florentia di Larderello, “capitale mondiale” della geotermia, si è svolta la premiazione regionale della 14° edizione del “Play Energy Enel”, il concorso ludico didattico che Enel dedica alle scuole in Italia e nel mondo.
In Toscana il concorso ha coinvolto 364 scuole per un totale di 561 insegnanti che hanno ricevuto il kit, alla fase finale sono stati presentati 172 elaborati progettuali da 116 classi e 3.566 alunni.

A premiare le classi vincitrici per le tre categorie in gara – relative alla scuola primaria, secondaria di primo e di secondo grado – sono intervenuti il sindaco di Pomarance Loris MartignanoniDonatella Ciuffolini dell’Ufficio Scolastico regionale, il responsabile esercizio impianti Geotermia Enel Green Power Francesco Lazzeri, il referente affari istituzionali Enel Toscana e Umbria Emiliano Maratea, rappresentanti delle società del Gruppo Enel rispettivamente di Enel Energia, Enel Sole, e-distribuzione e  il presidente del Nucleo Anse locale (Associazione Nazionale Seniores Enel) Raffaele Casuccio. A coordinare la premiazione Marco Consorti degli affari istituzionali Enel centro Italia.

A ricevere i premi, consistenti in stampanti laser multifunzione, sono state le classi II A e II B della scuola primaria Folgore di San Gimignano (Si), guidate dalla docente Francesca Sciacca, con il progetto I tre porcellini e la sostenibilità; le classi III A, III B, III C, seguite dalla prof Lucia Guardo, della scuola media Federigo Tozzi di Chianciano Terme (Si) con il progetto La scuola del futuro; le classi III e IV A dell’ITIS Santucci di Pomarance (Pi), insieme al prof Luca Antonelli, con il progetto Geo Treasures.

Gli alunni della classi 2° A e 2° B della primaria di San Gimignano, guidati dalla docente Francesca Sciacca, con il loro progetto hanno ideato un’originale storia con i tre porcellini per educare alla sostenibilità ambientale e alle energie rinnovabili. I ragazzi delle terze medie sezioni A, B e C di Chianciano Terme, guidati dalla prof. Lucia Guardo e accompagnati per l’occasione anche dalla dirigente scolastica Maddalena Montemurro, invece hanno progettato una scuola innovativa, totalmente sostenibile, in grado di unire tradizione e innovazione.

Sono state inoltre assegnate menzioni speciali a progetti che si sono distinti per originalità: a ricevere il riconoscimento sono state la scuola primaria “Giotto” di Mercatale Valdarno nel Comune di Montevarchi (Ar) con il progetto Vespa 50 Giotto Special e la scuola secondaria di I grado “Enrico Fermi” di Scandicci (Fi) con l’idea La nostra idea di abitazione; infine, anche se non hanno potuto partecipare alla cerimonia di premiazione, sono state “menzionate” anche le scuole superiori “Florence Design Academy” di Firenze con il progetto Eco Penthouse e “ISIS Leopoldo II di Lorena” di Grosseto con l’originale Conservazione sostenibile dei cereali.

Vincitori e menzionati, oltre a ricevere i premi e a visitare il Museo della Geotermia di Larderello e il pozzo dimostrativo, hanno accesso alla finale nazionale dove si sfideranno con i “campioni” delle altre regioni.

 

Fonti: Amiatanews, Comunicato stampa Enel Energia Srl a cura di Riccardo Clementi del 18/01/2018